logo icona road to richness

I l mercato immobiliare americano ma soprattutto a livello globale registra numeri in crescita. A fronte di una domanda forte e superiore all’offerta, in questi primi mesi del 2024 le statistiche parlano di un aumento dei prezzi delle case del 6%. Le previsioni indicano un nuovo aumento del 5% nel 2024 e del 3,7% nel 2025.

Eppure c’è chi non la pensa così. C’è chi ritiene che il mercato immobiliare nei prossimi anni subirà un crollo dei prezzi a causa di una domanda sempre inferiore all’offerta. E questo per un motivo ben preciso legato alle nuove abitudini di vita delle persone. Lo ha dichiarato il Meredith Whitney che negli USA è considerato “l’Oracolo di Wall Street” per aver previsto in anticipo la crisi finanziaria del 2007.

Meredith sostiene che i prezzi delle case probabilmente scenderanno notevolmente, e le ragioni hanno a che fare con le abitudini acquisite dai giovani. Un problema che potrebbe verificarsi negli Stati Uniti ma anche in Italia, visto che le abitudini tra le due popolazioni sono abbastanza simili. Vediamo di cosa si tratta.

I prezzi delle case sono scesi a causa di… single

Meredith Whitneyimprenditrice e analista finanziaria americana, ha fatto una previsione sul futuro del mercato immobiliare. Secondo l’esperta, nel prossimo futuro il prezzo delle case negli USA crollerà a causa della minore domanda rispetto all’offerta. Una condizione che oggi è l’opposto e che, secondo lei, si invertirà tra poco. La causa è da attribuire al cambiamento delle abitudini dei giovani americani che tendono a rimanere separare più a lungo e di vivere a casa dei genitori.

«Un giovane su cinque vive a casa con i genitori, e questi non sono giovani che vanno all’università e tornano a casa per le vacanze, si tratta di uomini giovani e adulti che scelgono di vivere a casa“, Egli ha detto.

Secondo lei, questo è il motivo per cui il prezzo delle case “Inizierà un declino pluriennale/decennale, proprio a causa della dinamica domanda/offerta. C’è stato uno squilibrio tra domanda e offerta: più domanda, meno offerta. E penso che questo si invertirà. Ciò significa quindi che l’offerta supererà domanda, ed è per questo che prevedo che i prezzi delle case diminuiranno per anni”, Lui continuò.

Oltre all’abitudine di vivere più a lungo con i genitori, è cambiata anche la composizione dei nuclei familiari. I tanti single che vivono da soli non riescono ad acquistare una casa, date le enormi spese che ognuno deve affrontare ogni mese per sopravvivere. Con un solo stipendio è molto difficile gestire un reciprocoPer questo motivo, nessuno comprerà più case e questa riduzione della domanda porterà a una riduzione dei prezzi.

Quindi comprare casa oggi non conviene assolutamente, considerando che tra qualche anno il suo valore potrebbe diminuire.

Tuttavia, ci sono molti analisti che non sono d’accordo con Meredith. C’è chi pensa che i prezzi delle case continueranno a salire negli anni con una domanda che supererà sempre l’offerta. Che le numerose proprietà che arriveranno non influenzeranno il mercato immobiliare.

Whitney ha invece affermato che il 51% delle persone con più di 50 anni dovrebbe ridimensionarsi in case più piccole nel prossimo futuro e questo porterebbe sul mercato più di 30 milioni di unità abitative. Una maggiore offerta che supera la domanda innescherebbe un calo dei prezzi delle case.

Brutti segnali dal mercato immobiliare in Germania: il collasso è vicino?

Questa situazione potrebbe non essere esclusiva del mercato immobiliare statunitense. Anche l’Italia sta vivendo una situazione simile. I dati aggiornati all’anno scorso indicano 3.331.000 single per scelta, 3.089.000 vedove e 1.945.000 separate. Un numero molto elevato di persone che creano nuclei familiari composti da una sola persona con costi di gestione più elevati. Con un solo stipendio nel nostro Paese è molto più difficile vivere perché il costo dell’alloggio e delle utenze grava molto di più sul bilancio. Per questo motivo, la situazione di calo dei prezzi potrebbe verificarsi anche in Italia.


Libro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Vuoi la libertà?